Data Pubblicazione: 20/04/21

Gli occhi parlano al cuore

Perchè i PET sono importanti e cosa ci insegnano
Gli occhi parlano al cuore
“Osservare gli animali nei loro comportamenti insegna a noi umani tante cose. Chi ha contatti quotidiani con un animale domestico, gatto, cane, cavallo, uccellino e così via sa che essi sono davvero straordinari ed osservarli a volte consente di scoprire la loro “umanità”. E spesso i loro comportamenti suggeriscono a noi umani anche “buone regole di vita””.
Quando Konrand Lorenz, considerato il padre dell’etologia, formula le sue ipotesi frutto di anni di osservazione e convivenza con gli animali, mette in moto quella che per gli studi sociali del Novecento sarà una vera e propria rivoluzione copernicana.
Quanto c’è di appreso e quanto di innato nel comportamento umano? L’intelligenza è il risultato di doti naturali o di un ambiente favorevole e già istruito? L’integrazione sociale è frutto di adattamento ma quanto incide il processo educativo e che ruolo hanno le figure parentali nel cammino che ci fa essere parte di una società? Di fatto gli studi sul comportamento sociale trovano il punto di congiunzione con quelli della psicologia comparata e sarà proprio dall’osservazione sul comportamento e il vivere sociale degli animali che tutto quello che fino a quel momento veniva considerato frutto dell’indole personale e della struttura cerebrale vien anche interpretato alla luce di quella che possiamo considerare l’intelligenza sociale. Gli studi etologici rompono il rigido schema che vedeva schierati determinismo ed evoluzione su opposti fronti. È proprio il mondo degli animali a insegnarci che l’ambiente conta e che le figure parentali, o di riferimento, sono figure decisive per sentirsi parte della società.
Agli animali domestici ci lega un’appartenenza e un mondo di emozioni molto più profondo di quanto non sembri capire la teoria che li identifica come un soggetto sostitutivo, un equivalente della copertina di Linus o un oggetto transizionale su cui scaricare la mancanza di figli veri. In realtà gli animali sono il completamento delle nostre relazioni sociali, non come sostituti di relazioni che non abbiamo più o non abbiamo saputo avere, ma come completamento della nostra umanità.
È perciò davvero sentito il ringraziamento ai tanti amici degli animali di Fidenza che hanno partecipato al Contest del Fidenza Shopping Park inviando una foto dei loro PET. Gli sguardi di mici, cani, criceti ci hanno ricordato che anche in tempi grigi come quello della pandemia l’unica condizione per continuare a sentirci felici e appagati è continuare ad amare e essere ricambiati.
Skills

Posted on

April 20, 2021