Data Pubblicazione: 04/02/21

In un mondo capovolto il Carnevale ci regala un sorriso di speranza

In un mondo capovolto il Carnevale ci regala un sorriso di speranza

E’ tempo di Carnevale! Ce ne accorgiamo per la presenza, in pasticcerie e panetterie, dei dolcetti tipici di questo periodo: in primis le chiacchere che, sotto vari nomi, sono diffuse in tutta Italia, ma che a Fidenza si distinguono per l’aggiunta del marsala nella ricetta, oppure i tortelli dolci, con un segreto ripieno che è stato prima gelosa ricetta di famiglia e poi è approdato nei laboratori dei professionisti.
In origine il Carnevale era un tempo speciale, in cui tutte le regole erano sospese, e durante il quale bastava indossare una maschera per assicurarsi la libertà di fare impunemente scherzi al prossimo e da qui viene il detto “ogni scherzo vale”. Questa sospensione delle regole riguardava tutti, nobili e popolani, che si abbandonavano ai festeggiamenti dimenticando i condizionamenti sociali, frutto anche della suddivisione in ceti, le imposizioni della morale e i divieti su libagioni e cibi. Negli anni cinquanta il martedì grasso era la serata dei veglioni con balli nei teatri, poi le serate danzanti venivano sospese durante tutta la Quaresima.

Quest’anno rievocare feste, balli in maschera e sfilate di carri suona beffardo e malinconico per le tante limitazioni a cui la pandemia ci sottopone. Viviamo da mesi un’eterna quaresima dove le tante manifestazioni della convivialità ci privano di quel bene primario che è la socialità. Tuttavia mai come in questi mesi, anche grazie ai social, abbiamo cercato di mantenere vivi i contatti, di trovare forme inedite per scambiarci auguri di Natale o di compleanno e brindisi di fine anno. Insieme comunque, con fantasia e creatività, anche attraverso le tante piattaforme che sono diventate una realtà anche quotidiana.
Non lasciamoci sopraffare e anche in occasione di questo Carnevale tiriamo fuori da armadi e ultimi scaffali l’abito in maschera per i bambini, le stelle filanti e il vassoio di dolcetti, disegniamo sorrisi sul viso e indossiamo parrucche e cappelli a cono. Anche se in tono minore, facciamo festa e con allegria riaffermiamo la nostra gioia di vivere.
E il Carnevale può essere, in modo imprevedibile, una nuova normalità che ci aiuta a essere in ogni circostanza gioiosi e positivi.

Skills

Posted on

February 4, 2021